Summer Jamboree 2016: viaggio nel mito americano

Hail, hail rock’n’roll / Deliver me from the days of old, cantava nel 1957 Chuck Berry. Il Rock and Roll era appena nato e insieme alle sue note vedeva la luce una nuova generazione, nuove mode e nuovi balli che dagli Stati Uniti si diffusero rapidissimi in tutta Europa.

Si trattava di qualcosa di rivoluzionario, provocatorio, anticonformista e per questo rivolto ai giovani e incomprensibile ai loro genitori. Noi saremo giovani per sempre, diceva un motto dei rocker dell’epoca, una profezia avverata dato che il rock ‘n’ roll, i suoi interpreti, il suo miti e le sue icone sono nel 2016 più che mai riferimenti vivi ed evidenti nella moda e nello stile.

Mitica e sempre attuale, la cultura americana dell’epoca, lo era certamente per quel gruppo di appassionati del genere che a partire dal 2000 decisero di dar vita a Senigallia al Festival Summer Jamboree, un appuntamento internazionale cresciuto di edizione in edizione per diventare uno dei più grandi eventi al mondo dedicati alla Musica e Cultura dell’America anni ’40 e ’50. Partiti con una serata e circa mille appassionati, oggi il festival richiama quasi 400 mila persone da tutta Europa e per l’edizione numero 17 ci si attende un nuovo record di presenze.

Summer Jamboree #17, il Festival e la città

Senigallia, città marchigiana della Riviera Adriatica situata fra Fano e Ancona, è un centro turistico ospitale cresciuto attorno ad un primo nucleo fondato dalla tribù gallica dei Senoni nel IV secolo a.C., da cui deriva il nome.

Il centro cittadino pianeggiante e collegato alla spiaggia, nota come Spiaggia di Velluto, si è arricchito nel tempo di musei, teatri, gallerie d’arte, ma anche locali, bar e luoghi di divertimento che vivacizzano la vita cittadina soprattutto in estate.

In occasione del Summer Jamboree, che quest’anno apre con una serata di anteprima venerdì 29 luglio e poi prosegue nei successivi 9 giorni fino a domenica 7 agosto, tutti i principali luoghi di interesse culturale e turistico della città vengono coinvolti, dalla spiaggia al centro, permettendo ai visitatori di esplorare le bellezze e le particolarità di una cittadina curata e ricca di edifici e luoghi caratteristici.

Appuntamento ai Giardini della Rocca Roveresca, uno dei tre palchi allestiti in centro storico all’ombra dell’edificio più imponente della città, per il primo assaggio musicale del Summer Jamboree nella serata d’anteprima. Vari Dj e il gruppo Billie and the kids di origine croata hanno il compito di aprire la manifestazione e, sulle note del R’n’B, trasportare il pubblico verso la vivace scena musicale e culturale che poteva respirarsi a New Orleans negli anni ’50. Sabato 30 luglio ci si sposta al Foro Annoniano, la piazza del mercato senigalliese, neoclassica e circondata da portici. Qui, sul main stage, salirà Gaynel Hodge, uno dei superospiti dell’edizione 2016. Gli altri roboanti nomi del panorama musicale d’epoca che segneranno l’estate senigalliese sono Ws “Fluke” Holland, Kid Ramos e The Bellfuries, distribuiti nelle diverse serate del festival.

I 39 concerti in programma propongono una grande varietà di generi, ben rispecchiando la ricchezza di ispirazioni che caratterizzarono i due decenni a cui è dedicata la manifestazione. Non solo rock ‘n’ roll quindi, ma jazz, bebop, gospel, swing, rhythm and blues, e ancora altre sfumature sonore e tendenze molto apprezzate dai tanti estimatori presenti fra il pubblico.

PH. Alice Barigelli
PH. Alice Barigelli

A tutto vintage con Corsi di ballo, Party, Show e Cibo

Fra le location più esclusive del festival anche la Rotonda al mare, struttura su palafitte raggiungibile dalla spiaggia. Inaugurata nel 1935 come sala da ballo e riaperta dal 2006 dopo un lungo periodo di inagibilità, la sala dall’una di notte in poi ospita i migliori dj della manifestazione, mentre di giorno è una delle tre piste dedicate ai Dance Camp con esperti maestri di ballo che propongono lezioni di lindy hop, balboa, boogie e solo jazz. Le lezioni, prenotabili dal sito, si dividono in tre livelli (beginners, intermediate, advanced) a seconda delle abilità dei provetti ballerini.

Dove c’è musica, gioventù e mare non può mancare una festa in spiaggia, per cui il 3 agosto pin up e rockabilly si ritrovano al Big Hawaiian Party on the Beach, sulla spiaggia di velluto di Senigallia, dove la festa va avanti da pomeriggio a tarda notte. Anche i giochi da spiaggia in programma per la giornata sono old fashion, la gara di biglie è un must della manifestazione.

Altro attesissimo appuntamento è quello del 5 agosto al Teatro la Fenice, con il Burlesque Music and Dance, spettacolare evento a cui nel corso degli anni hanno preso parte alcune delle performer più note, compresa Dita von Teese, e che anche quest’anno propone grandi nomi e imperdibili show.

E dato che la cultura passa anche per lo stomaco, bancarelle di street food e locali propongono piatti vintage per tutti i gusti. Almeno in cucina però si è scelto di non perdere l’originale tocco italiano, anzi marchigiano, per cui sandwich e hamburger, meatball e cucina tex mex sono realizzati con prodotti certificati delle colline anconetane, formaggi del contadino e la tipica porchetta marchigiana. Da assaggiare anche la specialissima Rockin’ Pizza, focaccia a lievitazione naturale nata dalla collaborazione fra il festival e il locale Molino Mariani.

IMG_2352

Lo stile prima di tutto

Non meno importante della musica, del cibo e del divertimento, al Summer Jamboree è lo stile.

Per chi non ci è mai stato e non ha l’abitudine di vestire vintage, entrare al Summer Jamboree sarà un po’ come rivivere l’avventura di Marty McFly, protagonista di Ritorno al Futuro. Già dal parcheggio la visione di auto d’epoca dai colori pastello tirate a lucido offre un indizio sulla minuziosa attenzione ai dettagli e alla autenticità dei veri habitué della manifestazione di Senigallia.

E una volta dentro, come resistere alla tentazione di proiettarsi completamente, almeno per un giorno, in un passato affascinante e pieno di stile, reso famoso da divi del cinema, modelle e personaggi dello spettacolo a cui ancor oggi la moda sembra trovare ispirazione.

Basterà dunque seguire il profumo di brillantina per aggiudicarsi un posto in poltrona nelle postazioni mobili di abilissimi parrucchieri e ottenere in pochi minuti un lucido ciuffo alla Elvis o un vaporoso caschetto cotonato. Per le signore altra tappa obbligata è al make up. Per quanto riguarda scarpe e vestiti al vintage market del Summer Jamboree non c’è che l’imbarazzo della scelta. E non solo, le bancarelle allestite ai Giardini della Rocca in Piazza Manni e Piazza del Duca, in Via Carducci, propongono accessori, vinili, memorabilia, arredi, e perfino moto e auto d’epoca. Infine, per chi volesse portare a casa un segno indelebile del proprio viaggio nel tempo, converrà prenotare subito i migliori tatuatori della manifestazione, gettonatissimi per tutta la durata dell’evento.