2016: Dire, Fare, Viaggiare

Inizia un nuovo anno e ogni volta è un po’ come passare dal Via in un’appassionante partita a Monopoly. Un piccolo gruzzoletto di idee, speranze, novità si fa largo nei nostri progetti e uno spirito di rinnovamento si impossessa di tutti noi. I più razionali stilano dettagliate To do list, mentre gli altri confidano nei dadi, sperando di alzare più carte Possibilità che Imprevisti.

Ora che un po’ ci siamo abituati a scrivere 2016 senza dover correggere e che il primo impatto con l’agenda vuota è superato, è tempo di iniziare a dar forma al nuovo anno, scoprire cosa porterà e cercare spunti per vacanze, viaggi ed eventi da non perdere.

Ecco cosa potresti fare, provare e scoprire nei prossimi mesi:

Correva l’anno: celebrazioni e anniversari del 2016

Il viaggiatore guidato da grandi passioni storiche, letterarie, enogastronomiche e musicali quest’anno potrà celebrare su e giù per l’Europa i suoi miti, trasformando il viaggio in un’esperienza unica.

Easter Rising – Pasqua a Dublino

Nel 2016 si celebrano i 100 anni dalla rivolta di Pasqua, l’insurrezione che diede il via alla Guerra d’Indipendenza irlandese. A Pasqua nella capitale sono in programma parate, ricostruzioni storiche, esposizioni e tante occasioni per scoprire le tipiche atmosfere Irish. Per chi non vuole spostarsi da casa ma vuole saperne di più sui fatti del 1916, a marzo sarà presentato il film The Rising, ricostruzione storica dal punto di vista degli attivisti irlandesi.

Shakespeare da: espresso-repubblica.it
Nel 2016 si celebrano i 400 anni dalla morte di William Shakespeare

William Shakespeare Lives

#ShakespeareLives è l’hashtag e il sito web creato dal British Council per ricordarci che il Bardo, di cui si celebrano i 400 anni dalla morte, continua a essere una presenza viva della cultura internazionale. Seguilo per non perdere eventi, conferenze, spettacoli teatrali e festival internazionali organizzati in 110 paesi del mondo. Il 23 aprile, data esatta della ricorrenza, collegati al tuo account twitter e stai pronto ad una sfida a colpi di rime da 140 caratteri fra appassionati di tutto il mondo.

Baviera, Terra della Birra Pura

Un anniversario in cui non mancheranno brindisi è quello del Reinheitsgebot, l’Editto di Purezza del 1516 che stabilì l’uso esclusivo di orzo, luppolo e acqua per la produzione di birra. Dal 22 al 24 aprile a Ingolstadt si tiene la Festa della birra pura, con tour guidati e degustazioni nei famosi birrifici cittadini: Herrnbräu e Nordbräu. In luglio a Monaco si svolge il Festival della cultura birraia bavarese e come sempre ad autunno il più classico degli appuntamenti dedicati alla birra, l’Oktoberfest.

Joe Strummer - ph Janette Beckman
Joe Strummer – ph Janette Beckman – Londra festeggia i 40 anni del Punk per tutto il 2016

Londra e un Anno di Punk

Nato negli Stati Uniti, ma divenuto simbolo della subcultura inglese, il Punk è una delle ispirazioni più ricorrenti ancor oggi nell’ambito della musica, ma anche del cinema, della moda e dell’arte. Londra celebra per tutto il 2016 i 40 anni del movimento. Tutti gli appuntamenti sul sito Punk.london.

Nuovo, grande e interattivo: dal parco al museo

Da quelli che furono a quello che sarà, le occasioni non mancano nel 2016 per vivere emozionanti esperienze:

Parchi tematici colossali da Roma a Shanghai

Roma saluta la primavera con l’apertura del Sea Life Aquarium, megacomplesso realizzato sotto il laghetto dell’Eur. Un tunnel subacqueo permette di calarsi nel mondo sommerso del Mediterraneo, mentre per scoprire il parco divertimenti acquatico più grande del mondo bisogna spostarsi nel deserto: il costoso controsenso non poteva che sorgere a Dubai. L’apertura del Dubai Park & Resort è prevista per ottobre. Il 16 giugno a Shanghai aprirà il nuovo Disneyland, resort composto da 6 aree tematiche costato più di 5 bilioni di dollari.

Nuovi musei internazionali per Calcio Vino e Arte

Non sono solo i bambini ad amare i parchi tematici e i giochi: gli appassionati di calcio possono prenotare già un biglietto per Zurigo, dove a partire dal 28 febbraio apre le porte il FIFA World Football Museum. Un altro piacevolissimo viaggio potrebbe essere fissato a giugno, meta Bordeaux, per scoprire l’avveniristico museo dedicato al vino, prodotto di punta della città francese.

Fra i colossi internazionali prossimi all’apertura anche due musei: Il Louvre Abu Dhabi, succursale del Louvre parigino realizzato da Jean Nouvel sull’isola Saadiyat e il SFMoma, il più grande Museo di Arte Moderna degli Stati Uniti con sede a San Francisco.

Palazzo Ducale da: huffingtonpost.it
Palazzo Ducale da: huffingtonpost.it – Mantova è Capitale Italiana della Cultura 2016

Città Hi-Tech, l’Italia Avanza

Per molti centri culturali italiani nascenti o in fase di ristrutturazione la sfida del 2016 è recuperare il gap con i competitor internazionali che hanno investito da tempo in tecnologie, supporti interattivi e multimediali.

Palazzo Ducale di Genova, il Centro per l’Arte Contemporanea Luigi Pecci di Prato e l’intera città di Mantova (eletta dal Mibact Capitale italiana della cultura 2016) hanno scelto di puntare su questi fattori per l’anno in corso. In particolare la città dei Gonzaga si è aggiudicata il titolo di recente istituzione (parte del decreto Art Bonus) e il relativo premio di un milione di euro con il progetto Smart Human City, una città intelligente che valorizza e promuove il proprio patrimonio rinascimentale e gli eventi culturali più caratteristici grazie a nuovi strumenti digitali.

Per onor del vero va ricordato che l’interattività in arte non è certo una novità legata al digitale. Ne avremo un chiaro esempio a breve con un’installazione dell’artista bulgaro-americano Christo, celebre per i suoi monumenti impacchettati. Dal 18 giugno al 3 luglio sul Lago d’Iseo potremo ammirare e sperimentare la sua opera The Floating Piers, una strada galleggiante di 2 chilometri. Chi vuole camminare sulle acque con Christo nel 2016 lo può fare.

C’è sempre una prima volta

Il 2016 non sarà un anno come un altro, almeno non a Rio de Janeiro, all’Isola di Sant’Elena e, forse, anche alla Casa Bianca.

Olimpiadi 2016 a Rio de Janeiro

L’edizione XXXI dei Giochi Olimpici Estivi ha un significato speciale per l’intero continente Sudamericano. Rio de Janeiro ospita infatti la prima sfida olimpica dell’America Meridionale. Il famosissimo stadio Maracanã, costruito in occasione del Campionato del Mondo di Calcio 1950 e tirato a lucido due anni fa per lo stesso motivo, è la sede scelta per l’evento sportivo mondiale in programma dal 5 al 21 agosto prossimi.

Aeroporto dell’Isola di Sant’Elena

Per la prima volta nella primavera 2016 un volo di linea in partenza da Johannesburg raggiungerà la remota Isola di Sant’Elena, nota soprattutto come luogo d’esilio di Napoleone. Fino ad ora l’isola vulcanica abitata da 1110 anime ha visto approdare sulle sue coste solo pochi e motivatissimi viaggiatori disposti ad imbarcarsi sulla Royal Mils Ship St.Helena, nave postale che salpa da Cape Town e dopo 5 giorni raggiunge l’isola con viveri, posta e beni di prima necessità.
Il territorio incontaminato che ospita circa 500 specie animali o vegetali uniche al mondo dovrà fare i conti ben presto con turisti e curiosi. Ce ne accorgeremo quando le immagini del Briars Pavillon e Longwood House, dimore dell’ex imperatore, le case georgiane del capoluogo Jamestown, le spiagge dorate all’ombra dei vulcani inizieranno a comparire nelle bacheche Instagram dei travel blogger più attivi e negli album di nozze dei nostri amici cari.

Una donna alla Casa Bianca?

Non stiamo parlando della serie televisiva americana andata in onda nel 2006, ma di una possibilità reale che si potrebbe presentare il prossimo 8 novembre, giorno in cui gli americani sceglieranno il successore di Barack Obama. Al momento l’ex first lady Hillary Clinton sembra primeggiare fra i candidati democratici. Oltre al rivale di partito, Bernie Sanders, dovrà vedersela con il prescelto dalla fazione repubblicana.

Le stelle sembrano molto diverse oggi

Dopo esserci guardati attorno è il momento di alzare gli occhi al cielo, dove da qualche giorno sappiamo esistere una nuova costellazione di nome Bowie.

L’iniziativa è partita dalla stazione radio Studio Brussel, che in collaborazione con l’Osservatorio Mira ha scelto di dedicare un tributo in cielo a David Bowie, il cantante inglese scomparso il 10 gennaio 2016. In onore del Duca Bianco, che tante canzoni ha dedicato allo spazio e ai suoi misteri, la costellazione Bowie si compone di sette stelle vicine al pianeta Marte che unite fra loro creano l’esatta forma del fulmine ripresa dalla copertina dell’album Aladdin Sane del 1973.

Collegandosi al sito stardustforbowie.be è possibile personalizzare una stella, abbinarla alla propria canzone preferita e aggiungere un pensiero ai migliaia già raccolti.